Doctor Who: a Natale potremmo assistere a due rigenerazioni?

Come ormai tutti i fan di Doctor Who sapranno (ATTENZIONE, POTENZIALE SPOILER SUL CHRISTMAS SPECIAL) il ritorno di David Bradley nei panni del Primo Dottore è ormai certo.

Bradley nel 2012 aveva preso parte a un episodio impersonando un commerciante senza scrupoli mentre un anno più tardi, in occasione del cinquantesimo anniversario della serie, aveva interpretato William Hartnell, nello speciale Un’avventura nello spazio e nel tempo, con il quale erano state narrate le vicende che avevano portato alla nascita di Doctor Who negli anni ’60.

Durante l’ultima puntata della decima stagione, Bradley è apparso vestendo i panni del Primo Dottore e lo stesso è accaduto nel trailer e nelle foto promozionali del Christmas Special, episodio nel quale apparirà insieme al Dodicesimo Dottore, interpretato da Peter Capaldi.

In un’intervista rilasciata durante la London Film & Comic Con Bradley ha dichiarato: “è una cosa che non avrei mai immaginato potesse succedere quando cinque anni fa ho girato la mia scena dei dinosauri sulla navicella spaziale “pensavo: Wow, quello è il TARDIS! Wow, quella è la cabina telefonica della polizia, be’ si questa è la mia esperienz in Doctor Who e sicuramente non succederà più di questo, ma va bene così. Poi è successo Un’avventura nello spazio e nel tempo, ma dopo quello non potevo comunque considerarmi un Dottore. Ero William Hartnell e la sua versione del Dottore, tuttavia mi hanno detto che dopo il Christmas Special potrò entrare nelle fila delle leggende.

Sappiamo il Dottore di Peter Capaldi si rigenererà nel prossimo Speciale di Natale e stando a quanto visto nel trailer, potrebbe succedere lo stesso a Bradley?

Nonostante non ci sia nulla di confermato, alcuni elementi nel trailer potrebbero essere ricondotti all’episodio del 1986 ambientato al Polo Sud, l’ultima scena girata da Hartnell. Il discorso del Primo Dottore all’inizio del trailer deriva proprio da quella storia, le condizioni climatiche mostrate sono similari, perfino il nome dello speciale “Twice Upon a TIme” (C’era due volte, ndr) potrebbe far pensare che il Dottore potrebbe trovarsi a rivivere un episodio già vissuto in passato.

Inoltre nel trailer il bagliore tipico della rigenerazione è emanato anche dalla mano del Primo Dottore, potremmo trovarci a vivere/vedere la prima doppia rigenerazione della storia dello show?

E se così fosse? Chi potrebbe prendere il posto del Secondo Dottore del defunto Patrick Troughton? Reece Shearsmith, che ha già lavorato svariate volte insieme a Mark Gatiss ha interpretato il Secondo Dottore per pochi attimi sempre nello speciale Un’avventura nello spazio e nel tempo, potrebbe essere anche la sua occasione per diventare uno degli interpreti ufficiali del Dottore?

Se la somiglianza tra Bradley e Hartnell è allucinante, Shearsmith e Troughton si somigliano allo stesso modo?  Altre opzioni potrebbero essere date dal figlio di Troughton oppure da una rigenerazione in stile John Hurt che si rigenera in Christopher Eccleston?

Bradley ha dichiarato a Radiotimes di non aver mai visto Shearsmith, tuttavia l’elemento fondamentale non è l’esser entrambi nella stessa stanza al momento delle riprese, Jodie è stata annunciata a distanza di tempo dall’ultima scena girata da Peter, no?

Sarebbe bello poter assistere alla prima rigenerazione in assoluto del Dottore, soprattutto perché colmerebbe un vuoto importante e potremmo finalmente assistere nuovamente a un momento importante nella storia dello show.

Voi che ne pensate di questa possibilità? Sareste entusiasti di vedere una doppia rigenerazione?

Saluto al Dottore di Peter Capaldi in un emozionante video

Jodie Whittaker e la sua prima intervista nei panni del Dottore!

Le reazioni degli attori  all’annuncio del nuovo Dottore

Fateci sapere cosa ne pensate di tutto questo nei commenti qui sotto o sui nostri canali social Twitter e Facebook

Fonte: Radiotimes
The following two tabs change content below.

Flavia B.

Studentessa con una grande passione per le serie tv, la musica, la letteratura e i viaggi. La mia più grande abilità è procrastinare. La mia migliore amica è l'ansia. I typos il mio nemico giurato.